The Free Dictionary  
mailing list For webmasters
Welcome Guest Forum Search | Active Topics | Members

Tempi continui anche in italiano? Options
D@vid
Posted: Sunday, June 7, 2009 9:48:01 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy






Come si definiscono le costruzioni soggetto+ stare+ gerundio? Ad esempio: Io sto leggendo, io stavo leggendo, io starò leggendo, io starei leggendo.....
Chiedo scusa per la mia profonda ignoranza.
Mad Bitetto
Posted: Sunday, June 7, 2009 2:38:57 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 3/17/2009
Posts: 705
Neurons: 2,079
Ciao e benvenuto nel nostro forum!
Che ignoranza! Siamo qui apposta!
Si chiama perifrasi progressiva introdotta dal verbo stare. Spero di esserti stata utile e nel caso avessi altre domande o osservazioni non esitare a scrivere in questo forum che come forse avrai notato non si occupa solo di grammatica italiana, ma di tutto ciò che ruota intorno al nostro paese.Dancing
D@vid
Posted: Sunday, June 7, 2009 2:53:24 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy

Grazie! di domande ne ho fin troppe! Quindi, se dico: "domani, a quest'ora, starò nuotando ai Caraibi" , oppure: "...attualmente non leggo un gran che, starò leggendo al massimo due libri al mese..." quei starò nuotando e starò leggendo non costituiscono un particolare tempo e modo, e "starò" non è un ausiliare, è così?


elisa
Posted: Monday, June 8, 2009 9:36:24 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 3/12/2009
Posts: 466
Neurons: 1,418
Location: Venice
Ciao D@vid!

Non ti preoccupare, il forum è fatto apposta per chiarimenti e spiegazioni.
Le tue domande sono benvenute!Dancing
Qui sotto ti scrivo alcune informazioni relative ai tuoi dubbi.

Gli ausiliari propriamente detti sono il verbo ESSERE e AVERE perchè aiutano i verbi a creare le forme composte (ausiliare deriva dal latino auxilium che significa aiuto).

Tuttavia esistono anche gli "ausiliari impropriamente detti", verbi che si accompagnano coi gerundii o cogli infiniti presenti degli altri verbi circoscrivendo i tempi dei modi finiti. Un esempio di questi è proprio il verbo STARE con il gerundio (che indica l'immediatezza dell'azione). Altri sono il verbo andare+gerundio (azione continuata o frequente, ad es. "andava per i prati cantando"), venire+gerundio (azione graduata, ad es. pian piano la maestra veniva accorgendosi dei progressi degli alunni). Negli ultimi due casi, comunque, si tratta di costruzioni grammaticali frequenti nell'italiano antico, ma ormai quasi in disuso nell'italiano attuale.

Il gerundio in italiano ricorre spesso nella cosiddetta forma progressiva, cioè nella costruzione stare + gerundio, corrispondente alla forma inglese -ing (I am playing the guitar, I am writing a letter etc.).
La forma progressiva dà un'idea di durata, di un'azione osservata nel momento del suo svolgimento:
Ad es: Che cosa stai facendo? Sto leggendo un libro.
La forma progressiva può essere anche utilizzata al passato, usando stare all'imperfetto:
Es: Che cosa stavi facendo quando ti ho chiamato? Stavo lavorando al computer.

Le forme che hai menzionato tu quindi sono quindi costruzioni perifrastiche progressive che utilizzano il verbo stare come "ausiliare improprio" (improprio perchè gli unici 2 VERI ausiliari sono essere e avere).

PERIFRASI = circonlocuzione, giro di parole che si usa per spiegare meglio un concetto o per evitare di esprimerlo direttamente).
D@vid
Posted: Monday, June 8, 2009 2:59:17 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy



Grazie Maddalena ed Elisa, avrò sicuramente ancora di voi e degli altri utenti per i miei dubbi e le mie curiosità!
Mad Bitetto
Posted: Tuesday, June 9, 2009 5:34:26 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 3/17/2009
Posts: 705
Neurons: 2,079
Certo D@vid,
noi siamo contente di rispondere a tutti i tuoi dubbiDancing
Da quanto tempo studi l'italiano e di dove sei? Il tuo italiano è praticamente perfetto! Bravo!
D@vid
Posted: Thursday, June 11, 2009 3:10:55 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy


Il fatto è che sono italiano, solo che sono alquanto ignorante ma mi piacerebbe imparare qualcosa. Mi Chiamo Davide, ma non ho potuto registrarmi con questo nome perché ce n'erano altri.
Mad Bitetto
Posted: Friday, June 12, 2009 7:00:37 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 3/17/2009
Posts: 705
Neurons: 2,079
Ciao Davide!
Sei il benvenuto in questo forum.
Infatti mi sembrava che parlassi troppo bene l'italiano per essere straniero, ma non si può mai dire. Ho avuto uno studente di italiano giapponese che scriveva perferramente in italiano. Si capiva che era giapponese solo quando lo si sentiva parlare Dancing
Non reputarti ignorante per questo altrimenti questo forum non ci sarebbe. L'italiano ha una grammatica complessa e sono in molti fli italiani ad avere dei dubbi come te!

toreitaly
Posted: Sunday, October 4, 2009 6:20:49 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 10/4/2009
Posts: 130
Neurons: 353
Location: Italy - naples (napoli)
D@vid wrote:

Grazie! di domande ne ho fin troppe! Quindi, se dico: "domani, a quest'ora, starò nuotando ai Caraibi" , oppure: "...attualmente non leggo un gran che, starò leggendo al massimo due libri al mese..." quei starò nuotando e starò leggendo non costituiscono un particolare tempo e modo, e "starò" non è un ausiliare, è così?




gentile david,
come elisa ti ha scritto in italiano abbiamo solo due veri verbi ausiliari (essere ed avere), sicchè non puoi considerare STARE come verbo ausiliare. L'uso della perifrasi che deriva da un costrutto della lingua latina, noto come perifrastica attiva, è molto comune in italiano e negli esempi che hai citato è davvero ben indicato. Mi permetto tuttavia di segnalarti che in genere, come accade per la lingua inglese nell'uso del present continuous o più raramente del simple present per esprimere una azione futura, anche in italiano questo tipo di costruzione avviene sovente. In pratica, negli esempi da te citati, nell'italiano colloquiale noi adoperiamo il tempo presente indicativo (simple present), seppure nel "proper italian" l'azione vuole un tempo futuro:

- domani a quest'ora sto nuotando ai Caraibi
- leggo al massimo due libri al mese

nell'ultima frase, essendo una azione abituale (ogni mese leggi due libri) come per l'inglese si preferisce il presente (simple present)

ciao
tore
toreitaly
Posted: Sunday, October 4, 2009 6:30:14 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 10/4/2009
Posts: 130
Neurons: 353
Location: Italy - naples (napoli)
ops ehehe scusa ho letto oslo adesso che sei italiano ahhahahahah
sorry!
D@vid
Posted: Tuesday, October 6, 2009 2:31:45 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy

Sì, sono italiano, ma i dubbi sono tanti, anche a causa delle differenze tra l'italiano accademico e quello parlato, ti ringrazio per le spiegazioni.
Una frase del tipo: "Che stessi scappando lo dici tu! Ti ripeto che stavo semplicemente correndo verso casa quando mi hai visto" si può esprimere con costruzioni diverse dalla forma stare+ gerundio?
toreitaly
Posted: Tuesday, October 6, 2009 2:58:37 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 10/4/2009
Posts: 130
Neurons: 353
Location: Italy - naples (napoli)
che stessi scappando lo dici tu non si può rendere altrimenti se non omettendo il verbo stare, dicendo che scappassi lo dici tu! l'omissione di stare vale anche per la seconda frase
D@vid
Posted: Wednesday, October 7, 2009 11:37:22 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy
forse le costruzioni con stare + gerundio in certi casi possono enfatizzare alcuni aspetti della frase, soprattutto con l'aiuto del tono della voce. Ad esempio:

"Ciao Luca, ti ho telefonato adesso perché so che a quest'ora non sei occupato".

Risposta di Luca:

1) "Veramente mangio". (veramente di solito a quest'ora mangio, percui potrei anche non essere libero come credi).
2) "Veramente sto mangiando". (quindi non sono libero anche se ti ho risposto).
3) "Veramente starei mangiando" (quindi non sono libero e la tua telefonata è decisamente inopportuna).


La terza forma è molto usata nel comune linguaggio parlato, mi sembra soprattutto quando si vuole sottolineare l'opportunità o inopportunità di una cosa: " Vuoi passare da un'altra parte per favore? Starei dando lo straccio" (...se non te ne sei accorto, quindi togliti dalle scatole).
Sicuramente alcune costruzioni non sono corrette, tuttavia non si può negare che siano usatissime ed assolutamente efficaci nella trasmissione del messaggio.










toreitaly
Posted: Wednesday, October 7, 2009 11:49:55 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 10/4/2009
Posts: 130
Neurons: 353
Location: Italy - naples (napoli)
davide trovo la tua osservazione arguta...e ti dirò che la terza forma che hai scritto non è usata solo nel linguaggio colloquiale ma la ritrovi anche nella forma scritta, per enfatizzare per l'appunto il senso di fastidio e stizza di chi parla!
Annarella Annarellina
Posted: Saturday, January 2, 2010 10:10:21 AM
Rank: Newbie

Joined: 1/2/2010
Posts: 2
Neurons: 6
Location: Russian Federation
Ciao a tutti. Mi chiamo Anna e vi prego di aiutarmi. La mia domanda e' questa: quando diciamo ad es. Sto mangiando oppure Sto lavorando intendiamo che l'azione e' proprio nel suo svolgimento nel momento in cui si parla. Ma se per esempio io vengo in Italia per una settimana ammetiamo per lavoro, e qualcuno alla sera in un locale mi domanda: Che fai in Italia? posso rispondere Sto lavorando????????? ( e per quanto sarebbe corretta la domanda Che stai facendo in italia?) Grazie a tutti. Spero che qualcuno mi aiuti a capire questa particolarita'.
D@vid
Posted: Monday, January 4, 2010 3:42:16 PM
Rank: Advanced Member

Joined: 6/7/2009
Posts: 125
Neurons: 368
Location: Italy
Annarella Annarellina wrote:
Ciao a tutti. Mi chiamo Anna e vi prego di aiutarmi. La mia domanda e' questa: quando diciamo ad es. Sto mangiando oppure Sto lavorando intendiamo che l'azione e' proprio nel suo svolgimento nel momento in cui si parla. Ma se per esempio io vengo in Italia per una settimana ammetiamo per lavoro, e qualcuno alla sera in un locale mi domanda: Che fai in Italia? posso rispondere Sto lavorando????????? ( e per quanto sarebbe corretta la domanda Che stai facendo in italia?) Grazie a tutti. Spero che qualcuno mi aiuti a capire questa particolarita'.



Si tratta di sfumature di significato. Se alla domanda: "che fai in Italia?" tu rispondi: "sto lavorando" questa risposta può dare una sensazione di provvisorietà, cioè lascia intuire che per il momento lavori, ma le cose potrebbero cambiare ed in futuro potresti non lavorare, o perché rimani senza occupazione, o perché hai intenzione di fare altro. Se invece rispondi: "lavoro" fai capire che il lavoro è la tua principale occupazione, quella di tutti i giorni, stabile e verosimilmente duratura.

Se però introduci la tua risposta con "attualmente", "per il momento", "al momento" ... + "sto lavorando" oppure "lavoro", il significato praticamente coincide. Attualmente sto lavorando = attualmente lavoro (ma domani chissà!).


Mad Bitetto
Posted: Wednesday, January 6, 2010 10:49:55 AM
Rank: Advanced Member

Joined: 3/17/2009
Posts: 705
Neurons: 2,079
ciao Annarella


David ti ha già dato una risposta più che completa.

Vorrei solo aggiungere che spesso gli italiani, come tutti i madrelingua, non pensano molto alle piccole sfumature, proprio per quello a volte sono più bravi gli stranieri degli italiani stessiDancing e può anche capitare che qualcuno dica sto lavorando e magari ha un contratto a tempo indeterminato in Italia. Il tuo esempio dopotutto è ancora più particolare dato il cambiamento che sta vivendo il mondo del lavoro in Italia da un po' di anni a questa parte. Dire io lavoro in Italia, oggi potrebbe anche significare domani chissà...non so se sono stata chiara. Quello che voglio dire è che ormai il verbo lavorare nasconde in sè un senso di precarietà che è difficile cogliere tali sfumature. Ovviamente ciò che sto dicendo ha una sfumatura sarcastica...Dancing dal punto di vista semantico e anche grammaticale vale ciò che ti ha detto David!
Annarella Annarellina
Posted: Thursday, January 7, 2010 3:26:55 PM
Rank: Newbie

Joined: 1/2/2010
Posts: 2
Neurons: 6
Location: Russian Federation
Grazie a tutti, ragazzi! D@vid, intendevo proprio la provvisorieta' come il carattere di lavoro che ha il termine limitato in Italia. Ho capito tutto! Grazie mille ancora una volta! )))
Users browsing this topic
Guest


Forum Jump
You cannot post new topics in this forum.
You cannot reply to topics in this forum.
You cannot delete your posts in this forum.
You cannot edit your posts in this forum.
You cannot create polls in this forum.
You cannot vote in polls in this forum.